Matilde Serao

 

 

Il ventre di Napoli

 

 

    

 

Acquista il libro: € 12,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-242-1  (ebook)

 ISBN978-88-6647-243-8  

  

 

Questo libro è stato scritto in tre epoche diverse.

La prima parte, nel 1884, quando in un paese lontano, mi giungeva da Napoli tutto il senso di orrore, di terrore, di pietà, per il flagello che l’attraversava, seminando il morbo e la morte: e il dolore, l’ansia, l’affanno che dominano, in chi scrive, ogni cura, d’arte, dicano quanto dovette soffrire profondamente, allora, il mio cuore di napoletana.

La seconda parte, è scritta venti anni dopo, cioè solo due anni fa, e si riannoda alla prima, con un sentimento più tranquillo, ma, ahimè, più sfiduciato, più scettico che un miglior avvenire sociale e civile, possa esser mai assicurato al popolo napoletano, di cui chi scrive si onora e si gloria di esser fraterna emanazione.

La terza parte è di ieri, è di oggi: né io debbo chiarirla, poiché essa è come le altre: espressione di un cuore sincero, di un’anima sincera: espressione tenera e dolente: espressione nostalgica e triste di un ideale di giustizia e di pietà, che discenda sovra il popolo napoletano e lo elevi o lo esalti!

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Matilde Serao

 

 

Leggende Napoletane

 

 

 

 

    

 

Acquista il libro: € 10,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-238-4  (ebook)

 ISBN978-88-6647-239-1  

  

 

 

 

La severa arte moderna, del vasto ideale di verità che non si raggiunge senza travaglio e senz’angoscia, ci allontana sempre più dalla fantasia.

Sia dunque concesso ad un giovane scrittore, adoratore dell’epoca sua, prendere una ora di riposo nello studio della vita — gli si lasci dare un addio alle vecchie forme poetiche, scrivendo un libro d’immaginazione e di sogno.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, inaugurando con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Matilde Serao

 

 

Il paese di Cuccagna

 

 

    

 

Acquista il libro: € 18,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-288-9  (ebook)

 ISBN978-88-6647-289-6  

  

 

Solo don Crescenzo conservava la sua disinvoltura e la placida beatitudine del napoletano, che ha il suo piatto di maccheroni assicurato, e che serenamente assiste alla corsa affannosa degli altri, dietro il fantastico piatto di maccheroni, o dietro molti fantastici piatti di maccheroni, nel grande, immaginoso paese di cuccagna. Carlo Cavalcanti, infervorato, giuocava, tanto che al pagare vi mise le lire che il suo cameriere Giovanni s’era fatto prestare dalla usuraia Concetta, le lire che la sua cameriera Margherita s’era fatte prestare dall’usuraio don Gennaro Parascandolo, e settanta lire che aveva avute dal Monte di Pietà, impegnando due antichi e artistici candelabri di bronzo dorato, ritrovati in una stanza di vecchiumi, a casa Cavalcanti, in tutto duecentoventi lire; e rimase pallido, scontento, malinconico, a un tratto sfiduciato sul valore di certi numeri, dolente di non aver potuto arrischiare di più su certi altri, e infine disperato di non poter giuocare tutti gli altri, tutti quelli che erano nei suoi calcoli.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Matilde Serao

 

 

Sterminator Vesevo

 

 

    

 

Acquista il libro: € 12,50

 

 

 ISBN: 978-88-6647-304-6  (ebook)

 ISBN978-88-6647-305-3  

  

 

Amico lettore, non chiedere a queste mie pagine che io raccolgo e ti offro, il prestigio dell’arte e il fascino dello stile. Esse furono scritte, giorno per giorno, con cuore tremante di dolore, con una indicibile emozione, che, spesso, fece cadere la penna di mano allo stanco e desolato scrittore: esse furono scritte, ogni notte, al ritorno dai paesi ove più l’ira sterminatrice aveva distrutto gli uomini e le cose, mentre ancora una visione di orrore mi opprimeva. Così, in cambio di una glaciale disciplina letteraria, tu troverai, lettore, in queste pagine, la storia semplice, profonda e tragica di quella che fu l’eruzione, vista coi miei occhi mortali; vi troverai fra raffigurate persone e narrati fatti: eroiche persone e nobilissimi fatti che meritano di essere evocati ed esaltati. Amico lettore, queste sono pagine di dolore e di amore: e sono scritte con cuore sincero. Non altro.

 

Napoli, maggio 1906.

 

Matilde Serao

 

 

 

 

 

Michele Scherillo

 

 

Pulcinella

prima del secolo XIX 

 

 

    

 

Acquista il libro: € 5,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-316-9  (ebook)

 ISBN978-88-6647-317-6  

  

 

La storia dell'origine di Pulcinella, dunque, a me pare sia questa: negli ultimi anni del Cinquecento, fra i tanti istrioni, che in quel tempo invadevano le piazze delle città d'Italia, ce ne fu uno, il quale o fu un contadino o volle contraffare i contadini di Acerra, o, per segnalarsi nella folla, fece come i ragazzi del popolo quando vogliono passare per soldati o altro, si cavò la camicia fuori de' calzoni, e su di essa mise la cintura, per attaccarvi la targa, come abbiamo visto nel quadretto del Callot. Aveva la voce stridula, e perciò lo chiamarono pulliciniello.

 

 

 

 

Salvatore Di Giacomo

 

 

Novelle Napolitane

 

 prefazione di Benedetto Croce

 

 

    

 

Acquista il libro: € 15,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-286-5  (ebook)

 ISBN978-88-6647-287-2  

  

 

Novelle napolitane: titolo al quale io mossi sulle prime qualche obiezione, parendomi che in certo modo restringesse il significato umano di queste novelle, e ne sminuisse altresì il valore artistico, perché suggeriva l’idea che fossero «quadri di costumi» e appartenessero a quelle opere, determinate da ragioni non puramente estetiche, che sono dirette a far conoscere ai curiosi le condizioni di un popolo o di una classe sociale. Ma, poi, il titolo non mi parve del tutto improprio, considerando quanta parte della vita di Napoli – di quelle stradicciuole «dove ogni cosa nasconde e cova un dolore», – trovi il suo documento nell’arte del Di Giacomo – e di una Napoli che ora per molti rispetti si è già dileguata, la Napoli che ricordo di aver visto anch’io nella mia adolescenza, la Napoli di trent’anni fa.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Federigo Tozzi

 

 

Con gli occhi chiusi

 

 

 

 

    

 

Acquista il libro: € 15,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-294-0  (ebook)

 ISBN978-88-6647-285-7  

  

 

Non sapeva le parole che le avrebbe detto, quantunque se le imaginasse luminose di bontà; accorgendosi talvolta di aver pensato parole senza significato, che gli portavano via la bocca e l’anima! Parole avventate che non si ritolgono più, come coltelli infilati troppo forte, con rabbia. Parole che vuotano l’essere con piacere frenetico: alle quali succedono paure folli, giorni temporaleschi, piogge calde e asciutte più della stessa aridità che dovrebbero bagnare. Talvolta, aveva voglia di farsi uccidere; forse da Ghìsola, che già sentiva sua; tornata come una tentazione deliziosa dal tempo scorso.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Federigo Tozzi

 

 

Tre Croci

 

 

 

 

    

 

Acquista il libro: € 12,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-294-0  (ebook)

 ISBN978-88-6647-297-1  

  

 

Dentro la libreria c’era poca luce e dovevano accendere presto il gasse. Nella strada, vedevano passare sempre le stesse persone; e qualcuna si fermava a guardare la vetrina.

[...]

Giulio, nella sua camera, si sentiva assai più triste che nella libreria; e gli sarebbe stato impossibile rimanerci a lungo. Mangiò un pezzo di pane intinto nel vino, e andò a serrarsi dentro la libreria; a stracciare carte e a preparare i bilanci dei registri. Lavorava in fretta e con una facilità che non aveva sempre avuta. Lavorava come se avesse potuto riparare a qualche cosa; e si sentiva calmo; ma con una di quelle calme che pesano come il piombo e se ne ha paura; perché si sa che esse ci costringeranno a qualche tristizia inaudita.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Federigo Tozzi

 

 

Il Podere

 

 

 

 

    

 

Acquista il libro: € 15,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-298-8  (ebook)

 ISBN978-88-6647-299-5  

  

 

Le falci tutte insieme luccicavano tra gli steli del grano; con un rumore simile a uno strappo rapido. Urtavano, talvolta, sopra un sasso, con un suono languido e smorzato. S’insinuavano curve tra le spighe; e le spighe sbattevano sopra i volti; qualche stelo s’insanguinava dopo aver fatto un taglio o una scorticatura. Allora, il contadino senza schiudere il pugno pieno di messe, si guardava un istante; poi la falce s’affondava ancora, lucida e affilata.

 

In questa nuova edizione riproponiamo al lettore un classico della letteratura italiana, proseguendo con esso la collana "Biblioteca essenziale della Letteratura italiana". 

La volontà dell'editore è di riproporre ai lettori testi classici della letteratura italiana, in una veste semplice, senza orpelli né apparati, in modo da restituire il più possibile la fedeltà all'edizione nella quale esso apparve originariamente. 

 

 

 

 

Grazia Deledda

 

 

Racconti sul Natale

 

 

    

 

Acquista il libro: € 10,00

 

 

 ISBN: 978-88-6647-250-6  (ebook)

 ISBN978-88-6647-251-3  

  

 

 

Il lettore attento, conoscitore delle opere di Grazia Deledda, scorrendo l’indice di questo volumetto augurale, si renderà subito conto della manomissione che l’editore ha operato lungo la linea cronologica della genesi originaria di questi racconti. Non voglia il lettore condannare per ciò l’editore, ma ne colga piuttosto il tentativo di offrire al lettore un’opera unica sul natale visto con gli occhi dell’autrice sarda. L’editore ha voluto coglierne una linea evolutiva ideale mediante la quale l’insieme dei racconti si offrisse al lettore come uno sguardo unico sul quell’universo narrativo fatto di cose semplici, se vogliamo minime e quotidiane, che compongono le festività natalizie nel loro sviluppo dalla vigilia sino al capo d’anno.

Questa pagine siano l’augurio sincero a ciascun lettore di una riscoperta dell’essenzialità del Natale, lontano dalle luci della festa e dai clamori della società dei consumi, nell’intimità della propria famiglia e dei propri affetti.