'9CENTO Italiano

 

Ciro Raia

 

  

 

 

Acquista il libro: € 18,50 

 

 

 ISBN: 9788866470922 (ebook)

 ISBN: 9788866470939

 

 

 

’9 cento racconta quasi cent’anni di avvenimenti, di personaggi, di passioni, di costumi, di invenzioni, di curiosità. Ogni nome, ogni fatto possono aprire molteplici piste d’approfondimento e di studio. ’9 cento è uno stimolo perché si possa guardare con più attenzione agli eventi del secolo scorso, che sono attraversati come un racconto, come lo srotolamento di una pellicola di un film. C’è un inizio e c’è una fine; ma ognuno può aggiungere o levare di proprio, interpolare, approfondire, organizzare diversamente.

Ma senza mai alterare la sostanza di quanto accaduto.

 

 

 

Donne e Politica

 

uno studio di genere nel Comune di Sessa Aurunca

 

Rossella Cappabianca

 

 

   

 

Acquista il libro: € 13,00

 

 

 

 ISBN: 978-88-6647-136-3  (ebook)

 ISBN978-88-6647-137-0  

 

 

La questione della “partecipazione politica” femminile assume un aspetto cruciale per lo sviluppo e l’essere di un sistema sociale, soprattutto di una democrazia, perché i cittadini marginalizzati sono più esposti al rischio d’influenzamento ideologico, di visione acritica della realtà e di manipolazione.

È ciò che emerge con chiarezza dal presente studio in cui, pur con tutti i loro limiti, le strutture relazionali costituiscono una piattaforma insostituibile per comprendere le dinamiche che hanno consentito e consentono l’accesso delle donne al contesto politico. 


 

Le forbici di Atropo.

 

Italo Iovene

 

  

 

 

Acquista il libro: € 15,00 

 

 

 ISBN: 9788866471066 (ebook)

 ISBN: 9788866471073

 

  

Due mondi – quello algido e cristallino dell’Olimpo e quello caotico, multiforme, onnivoro, violento eppur meraviglioso della nostra Napoli – si fondono e si compenetrano in una dimensione dove quegli stessi dei che nella letteratura classica partecipano alle vicende umane senza che sia mai intaccata la loro aurea serenità vedono il loro ruolo pericolosamente messo in discussione. Italo Iovene ci introduce sapientemente ad un nuovo, inedito “sentimento” divino: la preoccupazione, la consapevolezza della fragilità della propria posizione, un sottile senso di disagio ed inadeguatezza che si fa strada nella percezione di un ruolo che non è più stabile e immutabile ma suscettibile di crisi dirompenti. E così gli dei dell’olimpo vacillano, sono costretti ad immergersi in una realtà multiforme e pulsante spinti da una profonda e consapevole preoccupazione per il proprio destino.

 

A visual guide to Manhattan

 

Daniele Demarco

 

 reportage dal mondo

 

 

 

Acquista il libro: € 15,00

 

 

ISBN: 9788866470564 (ebook)

ISBN: 9788866470571

 

 

 

 

 

 

Cos'è una città se non l'estensione dello spirito dei suoi abitanti e cosa sono i newyorkesi se non gli eredi di tutti i sogni, le speranze e le utopie frustrate del vecchio continente? Arrivare per la prima volta a New York dall’Europa è come compiere un viaggio nel futuro controfattuale delle nostre capitali. Tutto ciò che avrebbe potuto essere di Roma, di Vienna o di Madrid, a partire dagli anni delle grandi rivoluzioni mancate, si è realizzato qui in forme spesso parossistiche, rasentando talvolta l’esagerazione, talaltra, il kitsch. I grattacieli illuminati a giorno nella notte stellata, le strade che si perdono all’orizzonte, le insegne luminose che incrociamo nei nostri percorsi in questa immane metropoli non sono certo icone di classica bellezza, però ci rapiscono e ci trasportano in un esuberante mälström di vita, di emozioni, di storie, di quotidiani abbattimenti di barriere e superamenti di sé. Quello stesso mälström guardando nel quale, un acuto filosofo, come Blaise Pascal, aveva scorto, già in tempi non sospetti, l’immagine insorgente della nostra modernità.

 

 

A visual guide to Manhattan è la prima pubblicazione di una serie ed è nata nel corso di un lungo viaggio che partito da Berlino, nel 2008, ha portato l'autore nella Grande Mela passando per Madrid, Lisbona, Tokyo, Pechino, Shanghai, Hanoi, Ho Chi Min City, la foresta della Cambogia e del Borneo Malese, Bangkok e, infine, Londra.

 

 

 

Un'opera di Misericordia

 

Massimo Nulla

 

 

 

Acquista il libro: € 10,00 

 

 

 

 ISBN: 9788866470861 (ebook)

 ISBN9788866470878

 

 

Vero centro della raccolta ed emblema, le Sette Opere di Misericordia mostrano le opere di carità che si vorrebbero palesi e che, invece, la poesia costringe alla segretezza dell’elemosina, della parola negata.

La poesia nasce sui risvolti bianchi di pagine saggistiche da correggere, scarto del pensiero, e deve mantenere anche tipograficamente questa forma presentando nella stampa, al retro di ogni componimento, la pagina reale ove fu scritta. Poesia che si vorrebbe dichiarazione palese ma che il silenzio, lo “sdegno” stilnovistico, della Lettrice costringono all’incomunicabilità. La fanno diventare scarnificazione dell’io reale, sino ad approdare alla meditazione dell’impossibile. La terribile misericordia della Lettrice avvia l’io verso il suo annichilimento, la poesia verso il suo silenzio, l’emozione verso la sua “figura”. Estremo limite di una poesia senza lettori, che, nella lode di dantesca memoria, ritrova la poesia degli altri. Solo questa dolorosa indifferenza può consentire di ridivenire cacciatore e riscoprire la carnalità della parola.

 

 

 

Civiltà del Mediterraneo

 

Nuova Serie - Anno XV (XX), n. 27/2016

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 40,00

 

ISSN: 1120-9860

ISBN: 9788866471660 (ebook)

ISBN: 9788866471677

 

 

Fondata da Fulvio Tessitore nel 1991 e diretta con Fabrizio Lomonaco dal 2007, «Civiltà del Mediterraneo» è la rivista organo del  Consorzio omonimo. Si pubblica con cadenza annuale ed è suddivisa in tre sezioni: Saggi, Interventi e Notiziario. I fascicoli  finora apparsi sono stati 25 per oltre quattromila pagine grazie ai contributi di oltre 300 autori. Ai giovani studiosi e, in particolare, ai neodottori di ricerca  la rivista, sin dai primi numeri del 2007, si è rivolta, inaugurando una nuova sezione (“Primi Saggi”) per la pubblicazione di selezionate pagine tratte dalle tesi di dottorato discusse in sedi universitarie italiane e no al fine di costruire un archivio vivente di documenti e memorie che salvi dalle effimere mode del massificante folclore culturale. 

   «La nostra – ha scritto Fulvio Tessitore nel 2010 – non è una rivista politica. È, di certo, una rivista etico-politica. Non è una rivista di politica militante, tanto meno – come si dice – politicante. È, come tutte le riviste di cultura viva, essa sì militante, una rivista che non si sottrae all’etica della politica e alla politica dell'etica (come aggiungo pur temendo di cedere, come mi sforzo di non fare, ai funambolismi parolai della cultura della retorica, bolsa e vuota, al di là del proprio suono). L’etica non può chiudersi – senza arrendersi alla paura – nel gioco dei concetti astratti, col rischio di divenire quel che è l’uso degli “intellettuali” politicanti, ossia una camuffata forma di ipocrisia sociale. Essa deve, al contrario, osservare sempre la responsabilità dell’azione, che, per definizione, concerne il mondo della realtà, governato dalla logica del concreto. Che è difficile, a differenza della logica dell'astratto, capace di risolversi nel commercio delle parole, le quali, apparentemente, riescono sempre a pacificare tutto e tutti, cedendo al “sogno” dei filosofi, i quali, spesso, non sanno neppur più quando è nato. Questo incipit non è l’espressione di una preoccupazione che si tenti di esorcizzare preventivamente: è la dichiarazione di una precisa intenzionalità etica, a cui questa rivista ha sempre tentato d’essere fedele».

 

 

Vai alla pagina della Rivista

 

Logos

Rivista di Filosofia 

 

(n.s. 12-2017)

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 25,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866471769(ebook)

ISBN: 9788866471776

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive di ricerca. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. 

Logos è divenuto uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.

 

 

 

 

Vai alla pagina della Rivista

La tardomodernità

Parole chiave

 

Angela Mongelli - Giuseppe Leali

 

 

 

Acquista il libro: € 9,50 

 


 ISBN: 9788866470427 (ebook)

 ISBN: 9788866470434

 

 

 

 

 

 

Gli eventi e i processi caratterizzanti la tardomodernità mostrano l’esaurirsi della tensione e dellimpulso creativo che avevano animato la modernità, e la conseguente crisi di tale progetto societario. Ciò pone limprocrastinabilità del ripensare ai fondamenti della vita sociale, questultima attraversata da spinte ambivalenti prodotte dal suo allinearsi, su alcuni piani, alla modernità e, su altri piani, su elementi oppositivi ad essa che prefigura lo statu nascenti di una diversa forma di convivenza.

 

Architettura idrosostenibile

Recupero e riutilizzo delle acque nelle architetture esistenti 

 

Noemj Lamantia

 

 

 

Acquista il libro: € 20,00

 


 ISBN: 9788866470380 (ebook)

 ISBN: 9788866470397

 

 

 

L’uomo si inserisce con il  suo impatto negativo nel normale ciclo dell’acqua causando un impoverimento progressivo delle risorse idriche e per conseguenza ponendo le basi per pericolosi processi di degenerazione idrogeologica ambientale che provocano una riduzione generale della falda acquifera planetaria con conseguente avanzamento della desertificazione. Per proteggere le risorse idriche bisogna abbandonare la convinzione che l’acqua sia una risorsa illimitata. Il risparmio di una risorsa così importante rappresenta infatti una necessità per la vita sul nostro pianeta ed è legato alla possibilità di un reale miglioramento delle generali condizioni di vita umane. Per fare ciò si deve operare su due versanti quello del risparmio della risorsa idrica e quello del miglioramento dei consumi e dei sistemi di consumo.



Geschichte und Gegenwart der europäischen Kultur.

Storia e presente della cultura europea

 

Matthias Kaufmann - Fabrizio Lomonaco 

 

 

 

Acquista il libro: € 20,00

 

 ISBN: 9788866470243 (ebook)

 ISBN: 9788866470250

 

Le pagine qui raccolte riproducono i testi del Seminario internazionale di studi svoltosi ad Halle nel 2011 intorno alla polisemia del termine cultura in Europa tra passato e presente. L’iniziativa vede la luce in una delicatissima fase di trasformazione del vecchio continente, invaso da forti turbolenze del capitale finanziario in un contesto di globalizzazione tale da minacciare le economie reali dei vecchi Stati nazionali. E con le economie giungono al pettine i nodi dell’etica e della politica, dell’antropologia e dell’epistemologia, affiorando, in particolare, i temi dell’identità e del riconoscimento, del multiculturalismo e dell’interculturalismo nei di-versi linguaggi della cultura europea. Ad essere coinvolto non è solo il profilo continentale ma anche quello che si delinea a sud, nel Mediterraneo d’Europa e nei paesi (come la Giordania) che vivono emblematici “paradossi”. Queste pagine provano a interrogarli da latitudini differenziate ed estese, evocando anche pensatori di eccezionale statura intellettuale come Banfi, Cassirer e Hayek.

 

«Dem Begriff der Kultur wird in den Debatten der letzten zwei Jahrzehnte die Funktion zugewiesen, neben oder sogar gegen die staatliche Organisation die Identität einer Gruppe zu sichern, damit sie ihre Ansprüche gegen den Staat, gegen die „Mehrheitskultur“, oder auch schlicht gegen „Kulturen“ oder „Zivili-sationen“ verteidigen, von denen man sich bedroht sieht. Von der Identität verspricht man sich ein irgendwie beruhigendes Wissen um die eigene Zugehörigkeit, Sicherheit im Urteil und im Umgang mit Fragen der Wertung, aber auch Zusammenhalt der Gemeinschaft. Ein Problem liegt darin, dass die Identitätsfindung noch deutlich unsicherer zu verlaufen scheint als bei der Nation. Interessant ist hier, dass es bereits eine kontinuierliche terminologische Unsicherheit im Umgang mit „Kultur“ und Zivilisation“ innerhalb und zwischen den westeuropäischen Sprachen gibt: Huntingtons „Clash of Civilisations“ wird z.B. auf Deutsch zum „Kampf der Kulturen“, auf Italienisch zum „Scontro delle civiltà“» (dalla Introduzione di M. Kaufmann).

 

 

 

Assiologia e personalismo nel pensiero di M. Scheler

Prodromi della svolta nell'etica materiale dei valori

 

Domenicantonio Rizzo

 

 

 

Acquista il libro: € 20,00

 

 ISBN: 9788866470267 (ebook)

 ISBN: 9788866470274

 

Max Scheler ha rappresentato uno dei maggiori punti di riferimento del pensiero filosofico contemporaneo, sia per i circoli cattolici sia per il movimento fenomenologico. Heidegger non ebbe remore a definirlo la più potente forza filosofica della propria epoca. La morte prematura non gli ha tuttavia permesso di portare a compimento la terza fase del suo pensiero che rimane, pertanto, nel suo nucleo profondo, ancora oscura e bisognosa di approfondimenti critici. In particolare si deve prendere atto della carenza, sino ad oggi, di studi accurati volti a individuare l’eventuale presenza di elementi teoretici della Wendung scheleriana nella speculazione precedente. Il saggio si propone di essere un contributo volto a riempire un tale vuoto, analizzando i nuclei strutturali della seconda fase del pensiero di Scheler, secondo una prospettiva che tiene conto anche dei mutamenti che sarebbero incorsi successivamente. L’analisi si concentra sulle problematiche più complesse e discusse dell’intera opera, l’assiologia e la concezione personalistica, le quali possono essere considerate come l’apporto più proficuo del genio scheleriano al dibattito filosofico moderno. Persona e valori, dunque; tuttavia non irrelati, ma saldamente connessi all’interno dell’edificio dell’etica materiale che ne costituisce lo sfondo e l’intimo fondamento. In un quadro così strutturato non sorprende che la stessa persona sia presentata come valore e la concezione valoriale fluisca verso il problema personale. Se è soltanto l’amore che rende l’uomo capace di “far vedere” i valori più elevati, ad ampliare, in definitiva, lo spettro assiologico può essere unicamente il movimento alla base di questo amare, la sorgente stessa della vita morale, ciò che informa di senso l’etica umana.

 

 


 

Persona, personalità, personaggio

tra XIX e XX secolo 

 

 

a cura di Ugo M. Olivieri

 

 

   

 

Acquista il libro: € 20,00

 

 

 

 ISBN: 978-88-6647-152-3  (ebook)

 ISBN978-88-6647-153-0  

 

 

Se per essere una “persona” occorre avere una personalità, tale concetto si connette a quel complesso di percezioni, pulsioni e passioni che occorre governare attraverso un sottile gioco di controllo e di conoscenza a cui cooperano, nel XIX secolo, le nascenti scienze sociali, tra psicologia, antropologia e sociologia. Sin dal loro momento aurorale, tra la fine del XIX e i primi anni del XX secolo, queste scienze hanno mostrato una contiguità con i paradigmi e i topoi delle narrazioni messe in campo dalla filosofia, dalla letteratura, dalla teoria letteraria per denominare l’esperienza individuale rispetto all'astrazione degli universali

 

 

Autori di questo volume:

Grazia Basile, Brunella Basso, Rossella Bonito Oliva, Barbara Chitussi, Philip Hamon, Valeria Marzocco, Stefania Napolitano, Ugo Maria Olivieri, Massimo Scotti.

 

Fenomenologia dell’Einfühlung

Studi su Edith Stein

 

 

 

a cura di Nicola Salato

 

Contributi di Angela Ales Bello, Francesco Alfieri, Daniela Del Gaudio, Giuseppe Guglielmi, Veronica Petito, Annamaria Pezzella, Rocco Pititto, Nicola Salato.

   

 

 

Acquista il libro: € 20,00

 

 

 

 ISBN: 978-88-6647-150-9  (ebook)

 ISBN978-88-6647-151-6  

 

 

Zum Problem der Einfühlung costituisce, senza dubbio, uno degli scritti più importanti di Edith Stein, che seguendo fedelmente la via della riduzione fenomenologica, tracciata da Edmund Husserl nelle Ideen, esplicita anche le linee fondamentali degli interessi teoretici delle opere della maturità. L’atto dell’empatia assume un significativo valore perché giustifica l’uscita dalla propria individualità e singolarità, permettendo di cogliere quello che accade nell’altro. Nel mio vissuto non originario il soggetto si sente guidato da un Erleben originario che non è vissuto, in prima persona, da se stesso, eppure esiste, manifestandosi nel suo vissuto. L’Einfühlung è, pertanto, un atto esperienziale sui generis. La conoscenza della personalità estranea appare una condizione ineludibile per un’autoconoscenza nella possibilità eidetica della mediazione corporea. Edith Stein considererà anche non-contraddittoria la plausibilità di un’estensione del fenomeno/vissuto dell’Einfühlung a persone puramente spirituali, pronunciando il suo non liquet nei riguardi di questo genere di esperienza. Tutto ciò  ha offerto la possibilità anche di stilare un confronto, mai scontato, con la questione dell’altro in Edmund Husserl, la relazione etica in Emmanuel Levinas, la coscienza morale in Bernard Lonergan, l’intelligenza delle emozioni in Martha Nussbaum. 

 

 

Presunzione e Modestia. 

Ovvero Protagora e Socrate.

 

Claudio D'Errico

 

  

 

 

Acquista il libro: € 20,00 

 

 

 ISBN: 9788866471042 (ebook)

 ISBN: 9788866471059

 

L’intento di questo saggio non è come potrebbe sembrare dal titolo quello di redigere una fenomenologia degli stati di coscienza, ma soltanto la determinazione di due di essi, la presunzione e la modestia, che offrono il filo per una ricerca che ha altri intenti. Il loro ambito abbraccia innanzitutto la storia della filosofia. Questa però, per l’epoca in cui si situa l’oggetto in esame, deve venir considerata in stretto rapporto con la storia della cultura. È la scienza che Vico chiamava «storia delle idee» o «storia della mente», e noi epistemologia storica. Per quest’aspetto, lo studio muove dalla convinzione che l’indispensabile opera di revisione della tradizione, riguardo ai primi sofisti e Socrate, avviata da Hegel, vada continuata e ampliata ben al di là del punto in cui egli si è arrestato. Il binomio appare inscindibile, se alla rivalutazione della Sofistica, e in particolare del suo iniziatore Protagora, sembra dover corrispondere una parallela demitizzazione del personaggio di Socrate, quale l’abbiamo ricevuto dalla tradizione. Non può però che essere così, se ciò che sappiamo del pensiero di Protagora proviene quasi esclusivamente dagli scritti di Platone, dove egli compare nel ruolo dell’antagonista su una scena dominata da Socrate.

 

Oltre il fenomeno

La risoluzione personalistica del problema

dell’Einfühlung nel pensiero di Edith Stein

 

 

Nicola Salato

 

 

 

 

Acquista il libro: € 20,00 

 

 

 ISBN: 9788866470700 (ebook)

 ISBN: 9788866470717

 

 

 

Il corpus degli scritti di Edith Stein (1891-1942) può essere considerato come lo sviluppo ordinato e omogeneo della sua prima ricerca nel campo della filosofia, ossia il problema dell’Einfühlung. L’analisi fenomenologica del problema dell’Einfühlung denota già un primo allontanamento dagli esiti husserliani, anche se il confronto con Husserl è costante; lo evidenziano le prime ricerche pubblicate sullo Jahrbuch für Philosophie und phänomenologische Forschung (Halle, 1913-1930), che sottolineano l’ulteriore riflessione sulla comunità e lo Stato secondo una prospettiva legata al metodo fenomenologico. Compito di questa prima fase è la sottrazione della soggettività umana dall’idealismo trascendentale e dal neo-kantismo, nello sforzo di evidenziare la complessità dell’essere umano. In questi anni inizia ad emergere – in seguito alla conversione al cattolicesimo e non solo – il riferimento a Tommaso d’Aquino e la ricerca approda allo Jahrbuch di Husserl. Da questa fase in poi il punto di confronto non è soltanto Husserl. Edith Stein nell’indagare il nucleo fenomenologico della persona umana si avvale anche di autori della filosofia medievale, operazione già iniziata con lo studio dedicato a Tommaso. In questa fase della ricerca si affaccia il problema dell’essere, cioè la questione dell’ontologia classica. Nella conclusione della ricerca, ci si propone di mettere in evidenza come l’analisi entropatica costituisca per la Stein un valido mezzo per comprendere e descrivere anche l’esperienza mistica di Juan de La Cruz, da lei indagata nelle sue iniziali ricerche fenomenologiche. I testi analizzati ci introducono non solo nella vicenda spirituale di Juan de La Cruz, ma anche quella personale della Stein, preludio di quel Ruhens in Gott che avverrà il 9 agosto 1942 nella gassazione ad Auschwitz-Birkenau.

 

 

 

Innovazione d'impresa I:

La Capacità Innovativa

 

S. De Falco - I. Del Gaudio

 

 

 

Acquista il libro: € 20,00 

 

 

 

 ISBN: 9788866470625 (ebook)

 ISBN: 9788866470632

 

Le imprese che vogliono emergere sui mercati in rapida evoluzione e vincere le sfide della globalizzazione e della competitività devono necessariamente fare leva sulle proprie capacità di innovazione. L’innovazione è un atteggiamento culturale, una ricerca continua dell’eccellenza, la tensione verso una crescita sostenibile ed equilibrata. Serve, quindi, un’innovazione che non si fermi solo al prodotto ed al processo, ma che permei anche l’organizzazione e la cultura dell’azienda stessa. L’uso efficiente delle tecnologie, la pratica della qualità totale, la compatibilità ambientale e la gestione dell’internazionalizzazione sono i pilastri su cui si fonda il paradigma di una “innovazione a 360°”. D’altra parte, come viene spesso sottolineato in ambiti istituzionali e imprenditoriali, innovare è indispensabile per sostenere la crescita delle aziende e del sistema paese. Occorre perciò attrezzarsi adeguatamente per affrontare i rischi e i pericoli dell’innovazione. Parte di questa “attrezzatura” è sicuramente costituita dalle tecniche organizzative e gestionali con le quali si supporta il processo di innovazione. Questo volume si concentra proprio su uno di questi strumenti, finalizzato a monitorare le attività di innovazione ed a valutarne le performance. Il ruolo che i sistemi di misura della performance rivestono nel supportare le imprese a raggiungere e mantenere i vantaggi competitivi è stato largamente riconosciuto dalla letteratura manageriale, che ha visto impegnati innumerevoli studiosi ed operatori nell’analisi relativa alle modalità con cui progettare, implementare ed usare sistemi di performance all’interno delle organizzazioni.

 

La valutazione della ricerca scientifica: indicatori, qualità e impatto.

 

Giovanna Loggia

 

Miscellanea Civitas - LUPT

 

 

 

Acquista il libro: € 16,50

 

 

ISBN: 9788866470588 (ebook)

ISBN: 9788866470595

 

«La realizzazione di un sistema di valutazione della qualità della ricerca è un passo ineludibile per qualsiasi Paese che voglia continuare ad investire in conoscenza ed in innovazione e che intenda essere realmente competitivo sul piano globale. Nella costruzione di questo sistema non può mancare la “valutazione della valutazione”, entrando nel merito delle procedure adottate dagli Organismi preposti alla funzione e degli aspetti metodologici che le hanno caratterizzate. Anche in questo ambito, ugualmente fondamentale per la realizzazione di un valido sistema di valutazione della ricerca pubblica, saranno necessari testi, studi, articoli, saggi che come questo prodotto da Giovanna Loggia dovranno essere semplici, diretti, idonei ad essere strumenti agili di approfondimento di problematiche estremamente importanti per il futuro stesso della ricerca nel nostro Paese»

dalla “Introduzione” di Guglielmo Trupiano

 

Zauberkreis

Il circolo incantato tra singolo e comunità

 

Fiorella Bellachioma

 

  

 

 

Acquista il libro: € 12,50 

 

 

 ISBN: 9788866470960 (ebook)

 ISBN: 9788866470977

 

 

 

In questi tempi incerti di inizio secolo, caratterizzati in tutto il mondo occidentale da una crisi economica globale preceduta e seguita da un’ondata di scaltro e soffocante neoconservatorismo, zeitlose, una persona nuova, sboccia all’improvviso in un habitat caotico in cui si mescolano superficialità, ignoranza, povertà, ottuso buonismo, rassegnata indolenza e geniali tensioni innovative. Nel suo errante esistere e ricercare, questa singolarità pluripersonale passa da una metafisica della solitudine ad una filosofia della comunità, comprendendo che la sopravvivenza delle generazioni future è strettamente legata alla capacità di rispondere con sollecitudine e responsabilità a quanto la Natura in modo ostensivo insegna: il rispetto, la cooperazione, la flessibilità e il dialogo sono alla base della vita. Scuola, politica e finanza, tuttavia, sembrano non accorgersene, ignorando la ineludibilità di uno sviluppo sostenibile.

 

Studio dei processi idrodinamici di forte valenza ambientale nelle acque del Golfo di Napoli

 

Maria Antonietta Nisi

 

Miscellanea Civitas - LUPT

 

 

 

Acquista il libro: € 12,00

 

 ISBN: 9788866470502 (ebook)

 ISBN: 9788866470519

 

 

Lo studio dei processi  idrodinamici rappresenta l’approccio più innovativo dal punto di vista scientifico nell’ambito di un progetto urban coast-line, per il recupero del tratto di costa dal punto di vista ambientale. I dati analitici evidenziano l’originalità di una tesi che ha avuto per fonte le varie campagne oceanografiche condotte dall’autrice. Lo studio realizzato si sviluppa nelle varie materie applicative: fisiche, biologiche, chimiche, oceanografiche con riguardo alla pianificazione integrata, affinché l’uso di un monito-raggio costiero-marino possa nel tempo manifestarsi nella meto-dologia più appropriata, supportato principalmente anche da evolu-zioni e grafici statistici tramite l’utilizzo di software e programmi innovativi.

 

 

 

Logos

Rivista di Filosofia 

 

(n.s. 11-2016)

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 25,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866471486(ebook)

ISBN: 9788866471493

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive di ricerca. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. 

Logos è divenuto uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.

 

 

 

 

Vai alla pagina della Rivista

 

 

Civiltà del Mediterraneo

 

Nuova Serie - Anno XIV (XIX), n. 26/2015

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 40,00

 

ISSN: 1120-9860

ISBN: 9788866471448 (ebook)

ISBN: 9788866471455

 

 

Fondata da Fulvio Tessitore nel 1991 e diretta con Fabrizio Lomonaco dal 2007, «Civiltà del Mediterraneo» è la rivista organo del  Consorzio omonimo. Si pubblica con cadenza annuale ed è suddivisa in tre sezioni: Saggi, Interventi e Notiziario. I fascicoli  finora apparsi sono stati 25 per oltre quattromila pagine grazie ai contributi di oltre 300 autori. Ai giovani studiosi e, in particolare, ai neodottori di ricerca  la rivista, sin dai primi numeri del 2007, si è rivolta, inaugurando una nuova sezione (“Primi Saggi”) per la pubblicazione di selezionate pagine tratte dalle tesi di dottorato discusse in sedi universitarie italiane e no al fine di costruire un archivio vivente di documenti e memorie che salvi dalle effimere mode del massificante folclore culturale. 

   «La nostra – ha scritto Fulvio Tessitore nel 2010 – non è una rivista politica. È, di certo, una rivista etico-politica. Non è una rivista di politica militante, tanto meno – come si dice – politicante. È, come tutte le riviste di cultura viva, essa sì militante, una rivista che non si sottrae all’etica della politica e alla politica dell'etica (come aggiungo pur temendo di cedere, come mi sforzo di non fare, ai funambolismi parolai della cultura della retorica, bolsa e vuota, al di là del proprio suono). L’etica non può chiudersi – senza arrendersi alla paura – nel gioco dei concetti astratti, col rischio di divenire quel che è l’uso degli “intellettuali” politicanti, ossia una camuffata forma di ipocrisia sociale. Essa deve, al contrario, osservare sempre la responsabilità dell’azione, che, per definizione, concerne il mondo della realtà, governato dalla logica del concreto. Che è difficile, a differenza della logica dell'astratto, capace di risolversi nel commercio delle parole, le quali, apparentemente, riescono sempre a pacificare tutto e tutti, cedendo al “sogno” dei filosofi, i quali, spesso, non sanno neppur più quando è nato. Questo incipit non è l’espressione di una preoccupazione che si tenti di esorcizzare preventivamente: è la dichiarazione di una precisa intenzionalità etica, a cui questa rivista ha sempre tentato d’essere fedele».

 

 

Vai alla pagina della Rivista

 

Logos

Rivista di Filosofia 

 

(n.s. 10-2015)

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 25,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866471165(ebook)

ISBN: 9788866471172

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive di ricerca. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. 

Logos è divenuto uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.


 

 

 

Vai alla pagina della Rivista

Il suono dell'illegalità

 

Mariano Gianola

 

 

 

Acquista il libro: € 12,50

 

Anche l’illegalità possiede un suono. Non è fatto solo di musiche ma soprattutto di parole. Parole che lo supportano, parole che narrano e raccontano le gesta dei cavalieri combattenti del male. Parole che vittimizzano il commettente abusi e illeciti, che lo innalzano a paladino della giustizia, fornendogli anche un aura romantica. Il nuovo Robin Hood post-moderno si fa scudo con i suoi significati che, lo appoggiano come se fossero adepti. Il sistema criminale così, trova nei concetti l’espressione di una rappresentazione simbolica che fa venire i brividi: giustifica il male, lo supporta nelle sue forme. Il male cantato esprime l’immaginario collettivo, la mente di una realtà delittuosa che, porta atroci sofferenze; le sofferenze sui deboli, sugli onesti, su chi non è in grado di difendersi da una macchina succhia sangue e dal proprio sistema di idee facentegli da scudo. Il “suono dell’illegalità” rappresenta un viaggio nel mondo dei significati e dei modi di pensare della criminalità, modi che, senza vergogna e sdegno si infiltrano e si radicano anche nella musica e nelle canzoni. Un percorso che porta alla conoscenza degli strumenti concettuali e simbolici del delinquente e del camorrista. Un percorso che ci mostra “quando il suono diviene una pseudo-arte narrante aberranti gesta trasmutate in idilliache avventure”.

Da Luci del varietà ad 8 e ½.

Le tappe della difficile consacrazione simbolica di Federico Fellini 

 

Marco Bianciardi

 

 

 

Acquista il libro: € 12,50

 

 ISBN: 9788866470182 (ebook)

 ISBN: 9788866470199

 

Questo breve saggio, in gran parte ispirato alle teorie sui campi artistici del sociologo francese Pierre Bourdieu, tratta del cinema di Federico Fellini negli anni Cinquanta. Gli esordi di Fellini ed il suo percorso di consacrazione come autore vengono infatti riletti alla luce del concetto di Storia interna ad un campo artistico applicato alla storia del cinema. Attraverso la ricostruzione dei primi dieci anni di attività cinematografica di Fellini, viene analizzata la parallela formazione di un concetto come quello di “autore cinematografico” nell’ambito della cultura europea ed occidentale, la costituzione tra anni Quaranta e Cinquanta della bipartizione tra cinema “a dominante intellettuale” e cinema “a dominante commerciale” destinata ad influenzare a lungo i modi della percezione e della fruizione dello spettacolo cinematografico, la formazione di un campo specificamente cinematografico con le sue lotte di legittimazione e le sue pratiche di egemonizzazione. Il saggio si propone essenzialmente due obiettivi. Il primo è quello di verificare come, lungi dal costituirsi quali pacifici luoghi di espressione delle manifestazioni dello Spirito e dell’Estetica, i vari campi artistici siano al contrario luoghi di scontro e di lotta per l’egemonia, in cui si intersecano due tipi di storicità, quella che è loro propria e che agisce secondo particolari logiche e conflitti di campo e quella ad essi esterna che può contribuire a determinarne esiti, fisionomie, successi ed insuccessi. Il secondo è quello di sottrarre il concetto di valore artistico di un’opera al regime della genialità insondabile per riconsegnarlo ad un concreto orizzonte relazionale e differenziale, capace di ricostruirne ragioni e genealogia. 


Bilder vom 2. Festival der Philosophie Hannover 8.-11. April 2010

 

a cura di Assunta Verrone

foto di Larom

 

 

 

Acquista il libro: € 25,00


 ISBN: 9788866470083 (ebook)

 ISBN: 9788866470090


Album Fotografico del Festival della Filosofia di Hannover, pubblicato in collaborazione con il Consolato Generale d'Italia ad Hannover, il Comites italiano, l'Accademia di Ipazia. 

Questo fotobook edito in una veste pregiata ed elegante raccoglie immagini dei diversi momenti in cui si è strutturato il Festival della Filosofia di Hannover 2010. Con questa pubblicazione la Diogene Edizioni intende aprire i suoi orizzonti al mercato editoriale tedesco e porsi come casa editrice italo-tedesca. 

 

 

Das Festival der Philosophie ist eine Veranstaltung der Landeshauptstadt Hannover und der Philosophischen Fakultät der Leibniz Universität Hannover: Herr Raimund Nowak, Prof. Dr. Peter Nickl, Dott.ssa Assunta Verrone, Frau Theda Minthe, Dr. Silka Rodestock.

 

In dem hier vorliegenden Bildband ist ein Großteil der 58 Veranstaltungen dokumentiert. Der Planungsgruppe des Festivals, den Förderern, den Mitwirkenden, allen Verantwortlichen, allen Besuchern und Gästen der einzelnen Veranstaltungen gilt unser herzlicher Dank.

Dankbar sind wir auch dem Fotografen und dem Italienischen Generalkonsulat Hannover, die helfen, diese Eindrücke vor dem Vergessen zu bewahren.

Viel Freude beim Durchblättern!

 

 


Logos

Rivista di Filosofia 

 

(n.s. 9-2014)

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 25,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866470908 (ebook)

ISBN: 9788866470915

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza più volte emersa nelle discussioni formali e informali sviluppatesi nel Dipartimento di Filosofia dell’Ateneo Fridericiano: quella di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive aperte dalle ricerche dentro e fuori dell’Università. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. L’auspicio è che anche Logos possa diventare uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.

 

Vai alla pagina della Rivista

 

 

Civiltà del Mediterraneo

 

Nuova Serie - Anno XIII (XVIII), n. 25/2014

 

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 40,00

 

ISSN: 1120-9860

ISBN: 9788866471127 (ebook)

ISBN: 9788866471134

 

 

Fondata da Fulvio Tessitore nel 1991 e diretta con Fabrizio Lomonaco dal 2007, «Civiltà del Mediterraneo» è la rivista organo del  Consorzio omonimo. Si pubblica con cadenza annuale ed è suddivisa in tre sezioni: Saggi, Interventi e Notiziario. I fascicoli  finora apparsi sono stati 25 per oltre quattromila pagine grazie ai contributi di oltre 300 autori. Ai giovani studiosi e, in particolare, ai neodottori di ricerca  la rivista, sin dai primi numeri del 2007, si è rivolta, inaugurando una nuova sezione (“Primi Saggi”) per la pubblicazione di selezionate pagine tratte dalle tesi di dottorato discusse in sedi universitarie italiane e no al fine di costruire un archivio vivente di documenti e memorie che salvi dalle effimere mode del massificante folclore culturale. 

   «La nostra – ha scritto Fulvio Tessitore nel 2010 – non è una rivista politica. È, di certo, una rivista etico-politica. Non è una rivista di politica militante, tanto meno – come si dice – politicante. È, come tutte le riviste di cultura viva, essa sì militante, una rivista che non si sottrae all’etica della politica e alla politica dell'etica (come aggiungo pur temendo di cedere, come mi sforzo di non fare, ai funambolismi parolai della cultura della retorica, bolsa e vuota, al di là del proprio suono). L’etica non può chiudersi – senza arrendersi alla paura – nel gioco dei concetti astratti, col rischio di divenire quel che è l’uso degli “intellettuali” politicanti, ossia una camuffata forma di ipocrisia sociale. Essa deve, al contrario, osservare sempre la responsabilità dell’azione, che, per definizione, concerne il mondo della realtà, governato dalla logica del concreto. Che è difficile, a differenza della logica dell'astratto, capace di risolversi nel commercio delle parole, le quali, apparentemente, riescono sempre a pacificare tutto e tutti, cedendo al “sogno” dei filosofi, i quali, spesso, non sanno neppur più quando è nato. Questo incipit non è l’espressione di una preoccupazione che si tenti di esorcizzare preventivamente: è la dichiarazione di una precisa intenzionalità etica, a cui questa rivista ha sempre tentato d’essere fedele».

 

 

Vai alla pagina della Rivista

Logos

Rivista di Filosofia 

 

(n.s. 8-2013)

 

Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II"

 

 

 OFFERTA LANCIO 

 

Acquista il libro: € 30,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866470489 (ebook)

ISBN: 9788866470496

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza più volte emersa nelle discussioni formali e informali sviluppatesi nel Dipartimento di Filosofia dell’Ateneo Fridericiano: quella di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive aperte dalle ricerche dentro e fuori dell’Università. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. L’auspicio è che anche Logos possa diventare uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.

 

Vai alla pagina della Rivista

 

 

Borghesia: Sette Approssimazioni 

1 Abbecedario

 

a cura di: Francesco de Cristofaro  -  Giovanni Maffei

 

Contributi di:

Carmen Gallo, Antonio Bibbò, Francesco de Cristofaro, Stefania De Lucia, Pasquale Bellotta, Enza Dammiano, Bernardo De Luca, Alberta Fasano, Luca Ferraro, Gennaro Schiano

 

  

 

  

 

 ISBN: 9788866471325 (ebook)

 

 

 

Che cos’è la borghesia? Quando e come si costituisce, quali sono le pratiche attraverso le quali si riconosce, quali le concettualizzazioni che ne interrogano l’identità? E in che modo questa classe sociale, stratificata e differenziata nei secoli, precipita nelle elaborazioni dell’immaginario, nei linguaggi, negli stili e nelle immagini della letteratura? Questo dossier di “materiali per lo studio della borghesia” raccoglie i risultati di un lavoro collettivo di ricognizione e schedatura della bibliografia secondaria sulla borghesia, svoltosi a Napoli in sette indimenticabili pomeriggi dell’autunno 2013. Francesco de Cristofaro e Giovanni Maffei, coordinatori scientifici dell’Opificio di letteratura reale (promosso dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dalla Fondazione Premio Napoli) hanno dapprima individuato cinquanta testi fondamentali, alcuni dei quali suggeriti dal libro che ha fatto da ‘primo motore’ del progetto, The Bourgeois di Franco Moretti (London - New York, 2013); li hanno poi collocati, in modo approssimativo, in sei campi del sapere (Storia, Filosofia, Sociologia, Antropologia, Letteratura, Linguistica), immaginando per ciascuno due percorsi di approfondimento; infine, hanno previsto un momento introduttivo, intitolato Abbecedario e incentrato in particolare sul rapporto «between History and Literature» – come appunto recita il sottotitolo del volume di Moretti. Al lavoro hanno attivamente partecipato sette équipes ampie e interdisciplinari, composte da docenti, dottori di ricerca e studenti in formazione: tutti uniti da una passione e da un impegno del tutto gratuito. La versione a stampa di Approssimazioni si offre al lettore non solo come uno strumento utile per muoversi all’interno di una questione tematica e teorica di straordinaria complessità e attualità, ma anche come modello operativo per l’allestimento di un qualsivoglia lavoro di ricerca, individuale o collettivo.

 

 

Logos

Rivista annuale del Dipartimento di Filosofia "A. Aliotta"

 

Dipartimento di Filosofia "A. Aliotta"- AA. VV.

 

 

 

Acquista il libro: € 30,00

 

ISSN: 1970-058X

ISBN: 9788866470113 (ebook)

ISBN: 9788866470106

 

 

La rinascita di Logos, la rivista fondata da Antonio Aliotta e ripresa, in una seconda serie, da Cleto Carbonara alla fine degli anni Sessanta, sostenuta, innanzitutto, dall’esigenza più volte emersa nelle discussioni formali e informali sviluppatesi nel Dipartimento di Filosofia dell’Ateneo Fridericiano: quella di dar conto di ciò che una comunità di studiosi elabora e produce nei progetti di ricerca, individuali e collettivi anche grazie al contributo di più giovani studiosi. Perciò la rivista intende offrire opportuno spazio a saggi o recensioni dei ricercatori e dei dottori di ricerca, introducendo anche un’apposita sezione dedicata alle relazioni sulle tesi di dottorato.

Non si tratta, quindi, di una mera operazione di rievocazione e di celebrazione dell’antica tradizione napoletana di studi filosofici, ma di un consapevole progetto che intende guardare con rispetto verso il proprio passato per infuturarlo nelle nuove prospettive aperte dalle ricerche dentro e fuori dell’Università. Quello proposto è uno strumento collettivo di confronto e di discussione sia sui più aggiornati itinerari della storiografia filosofica sia sullo statuto dei nuovi saperi. La filosofia napoletana si è sempre distinta per grandi innovazioni speculative e per una marcata declinazione etico-politica. L’auspicio è che anche Logos possa diventare uno dei luoghi di dibattito aperto e libero della passione civile, di una filosofia in grado di porsi all’altezza dei problemi e delle grandi trasformazioni del mondo contemporaneo.

 

L'umano come relazione.

Crux metaphysicorum e altri saggi

 

Claudio D'Errico

 

 

Acquista il libro: € 20,00


 ISBN: 9788866470120 (ebook)

 ISBN: 9788866470137

 

Il cammino percorso in questo volume potrebbe essere rappresentato come un itinerario dalla metafisica alla morale. La ricerca delinea infatti una ontologia dell’umano, nella quale metafisica e morale si intrecciano e mutamente si alimentano. Non è un caso che il cosiddetto ‘idealismo tedesco’ e Vico giochino un ruolo fondamentale in queste pagine. Dal testo emerge l’importante prospettiva teorica di una intersoggettività (io-tu) che si declina sia in forma intrasoggettiva che extrasoggettiva, ovvero di una interpersona che costituisce l’interiorità e l’esteriorità della persona. (dalla Presentazione di Marco Ivaldo)

La molteplicità condivisa.

L'empatia come cognizione sociale

 

Eugenio Capezzuto

 

 

Acquista il libro: € 20,00

 

 ISBN: 9788866470168 (ebook)

 ISBN: 9788866470175

 

La comprensione delle menti altrui è un problema col quale la filosofia si cimenta da sempre ed ancor più profondamente da quando Descartes ha introdotto una separazione tra res cogitans e res extensa. Il problema non si risolve se non ricostituendo l’unità dell’uomo attorno a un principio unificatore: l’empatia. Tra l’io e l’altro esiste un legame empatico che agisce come “collante”. Si dà conoscenza dell’altro, nella capacità dell’io di ripercorrere mentalmente e di ricostruire l’azione dell’altro, in una forma di condivisione. C’è un “senso” condiviso, in quanto godiamo di una conoscenza intenzionale con il mondo degli altri, che è resa possibile da meccanismi nervosi che presiedono azioni, sensazioni, emozioni. Le neuroscienze contribuiscono a creare un’immagine dell’umanità, intesa come spazio intersoggettivo, del quale farebbero parte tutti gli individui. Una “molteplicità condivisa”, una forma di empatia più larga, che tende, in questo senso, ad abbracciare i diversi aspetti di comportamento che ci permettono di comprendere gli altri, mediante la creazione di legami significativi.


Note per Poesia

 

Salvatore Principe

 

 

 

 

 Acquista il libro: € 5,00 

 

 

ISBN: 9788866470052

 

Poesia è musica e parole, è quando le parole, che si spoglino o meno del loro significato comune per rivestirne altro o altri, si mettono a danzare la danza delle cose, esse le dicono e si ridicono con esse e in esse, le cose che non sono solo gli inerti oggetti morti, ma ogni cosa, qualsiasi cosa, emozioni, sentimenti, avvenimenti, ricordi. La parola poetica sta iconicamente fissata e danza sulla musica delle cose nelle rimembranze del ricordo sulle ridondanze del monito e del monile che ogni cosa in fondo è. 

Il pensiero antropologico ed etico rosminiano negli scritti di Pietro Addante

 

Nicola Summo

 

  

 

 

Acquista il libro: € 10,00 

 

 

 ISBN: 9788866470885 (ebook)

 ISBN: 9788866470892

 

 

 

Vero centro della riflessione filosofica e teologica di Pietro Addante è il concetto rosminiano di Persona inteso come la cura possibile per i mali che attanagliano l’uomo del nostro tempo. Solo mediante la riscoperta di sé come persona, l’uomo contemporaneo può riscattarsi dalla frammentarietà di un’esistenza infelice e mediante la realizzazione del proprio essere-persona giungere finalmente al suo ben-essere come fine ultimo della sua esistenza. Nel pensiero di Addante l’antropologia rosminiana si fonde in uno con la teologia della storia laddove il fine ultimo della creazione e l’essere-della-persona hic et nunc si ricongiungono nell’ammissione aprioristica del valore “persona”.

Questo volume si pone come prima ricognizione del pensiero rosminiano nell’interpretazione di Addante e come tale offre ad entrambi gli autori un omaggio di riconoscenza per la riscoperta del valore della persona umana.

 


Shiatsu

 

Francesca Di Palma 

 

 

 

Acquista il libro: € 5,00 

 

 

ISBN: 9788866470045

 

Ormai un grandissimo numero di persone in occidente conosce l’efficacia terapeutica dello Shiatsu, un antico metodo giapponese di pressione con le dita sui punti vitali dell’agopuntura. Lo Shiatsu rilassa, da energia, rende più giovani, libera il corpo e lo spirito dalle nevrosi e dalla stanchezza; aiuta a risolvere problemi di mal di testa, di artrite e di impotenza e tanti altri semplicemente massaggiando determinati punti con una tecnica specifica. Questo libro ha due scopi: offrire un manuale pratico utilizzabile da chiunque e aiutare a usare lo Shiatsu in modo preventivo, cioè come una costante abitudine a tenere in forma il corpo prima che si manifestino i malesseri e le malattie.

 

Open Source

 

Aldo Del Monte

 

 

 

 Acquista il libro: € 5,00

 

 

ISBN: 9788866470069 (ebook)

ISBN: 9788866470076

 

Questa breve introduzione si propone di contribuire alla diffusione del Software Open Source presentando, in modo semplice e fruibile da tutti, esempi di sistemi operativi e di software applicativi di larga diffusione. Partendo dai vantaggi di carattere economico riscontrabili dall'utilizzo nella P.A. e nel privato, si accompagna, poi, il lettore alla prova, alla scelta ed alla installazione del Sistema Operativo facendo uso delle modalità “live” e delle macchine virtuali.

 

 

 


Tuttitalia Trekking

da Napoli sui sentieri delle 20 regioni italiane

 

Benedetto Scarpellino 

 

Iniziativa editoriale a sostegno di "Surgery for Children"

 

 

 

Acquista il libro: € 12,00

 

 ISBN: 9788866470403 (ebook)

 ISBN: 9788866470410


 

La parola trekking è l’estrema sintesi di due concetti: camminare in ambiente naturale - rispettandolo; può diventare parte significativa di uno stile di vita e la sua pratica regolare è in grado di influenzare altri aspetti del quotidiano, come l’alimentazione e la dipendenza da veicoli a motore. Questo libro vuole essere appunto una breve guida introduttiva ai vari tipi di "corsa", trekking e maratona, e ai regimi alimentari corretti per chi pratica questi tipi di sport attraverso l'esperienza diretta dell'autore Benedetto Scarpellino, pediatra neonatologo ed esperto di alimentazione ma al contempo maratoneta e appassionato di trekking. 

Trattato di Medicina Olistica

 

Giuseppe Rossi

 

 

 

Acquista il libro: € 25,00

 

 ISBN: 9788866470281 (ebook)

 ISBN: 9788866470298

 

 

In un mondo medico ricco di una gran quantità di dati ma assolutamente povero per quanto riguarda l’integrazione, il senso, e l’elaborazione dei dati stessi, questo testo può rappresentare un utile vademecum per il professionista, o per lo studioso alla ricerca di nuove sintesi e di significati  più vasti  nei complessi problemi della salute e della malattia. Il trattato, pur essendo diretto a medici, tocca  argomenti che vanno ben oltre le solite pertinenze del settore. L’autore procede accostando di continuo i risultati della nuova fisica e i dati recenti della bio-fisica alle fondamentali problematiche mediche; accostando e integrando antiche chiavi orientali alle nuove acquisizioni dell’Occidente. Questo testo, col suo approccio vasto, pluridisciplinare, può considerarsi un piccolo passo avanti verso quell’integrazione che è forse un passaggio obbligato, ineludibile, nel lungo cammino che ci porterà alla meta finale dell’unificazione del sapere. Nella misura in cui medici e biologi si limiteranno a pensare agli eventi organici in termini di mere strutture biochimiche, non saranno in grado di accedere alle dinamiche decisive dei campi di forza che modulano questi eventi, ai loro “domini di coerenza”; non saranno in grado cioè di comprendere più profondamente la danza più vasta che li trascina, un retroscena invisibile ma determinante, fatto appunto di accordi pulsanti, di sintonie e di progettualità. Lo stesso millenario problema dei rapporti tra mente e corpo trova in queste pagine nuova luce, luce riflessa ed elaborata grazie a fonti sapienziali senza tempo, e a nuovi preziosi apporti delle stesse scienze trainanti. Si parla naturalmente di integrazione della medicina, di evoluzione del pensiero sistemico, due punti caldi della nostra cultura, ma questa, pur di fronte alle nuove realtà complesse, rivoluzionarie ed operative delle scienze trainanti, non ha ancora coraggio ed onestà sufficienti per recepire, elaborare ed integrare i nuovi dati, scomodi ma preziosi. E tutto questo avviene mentre il vecchio Occidente si sgretola dall’interno.

 

 


Con gli occhi del cuore

 

Franco Pascolo

 

 

vendita promozionale limitata

 

Acquista il libro: € 10,00

 

 

ISBN: 9788866470021

 

Dalle parole dell'Autore: Ecco, io penso, tutt’ora, che la ‘poesia’, nel significato più ampio del termine, debba essere esattamente questo, uno dei più bei regali che una sensibilità possa diffondere con gli strumenti che meglio si sappiano utilizzare, siano essi parole, pennellate o scatti fotografici, e se attraverso il prodotto di tali opere in qualche maniera si trasmette anche il proprio ‘senso delle cose’, forse, non è un peccato mortale. 
(infra. Introduzione)

 

Come il fiore d’ibisco. Sotto i cieli della Nuova Caledonia

 

Maria Grazia Di Pietrantonio

 

 

 

Acquista il libro: € 10,00

 

ISBN: 9788866470007

 

 Val è una giovane donna sola la cui vita viene sconvolta dall’amore folgorante per un uomo conosciuto virtualmente, che la porterà a vivere una meravigliosa avventura dal gusto esotico all’altro capo del mondo. Il soggiorno sull’isola del Pacifico dove lui vive, donerà ai protagonisti attimi di gioia infinita che segneranno per sempre le loro vite. Ma, mentre per Monsieur Bertin la vita riprenderà regolare nel suo percorso, senza particolari momenti bui, quella di Val risulterà irrimediabilmente sconvolta. Ne deriva un viaggio attraverso luoghi dalla bellezza paradisiaca e dalla quiete irreale esaltate nella descrizione dei paesaggi vergini da cui Val rimarrà estasiata; ma ne consegue anche il viaggio che Val intraprenderà per ritrovare se stessa e per rispondere alle domande nate dal crollo delle sue aspettative irreparabilmente deluse. Nonostante tutto, però, Val riuscirà ancora a sognare. Proprio in virtù del suo amore totalizzante, che sembrerà annientarla in un primo momento, dopo varie notti insonni, giornate prive di senso, mille e più naufragi nel profondo oceano dei suoi pensieri, Val comprenderà che ciò che le è accaduto deve la sua straordinarietà proprio alla sua unicità e brevità e che tutto ha senso nella misura in cui accade, accada esso per caso oppure no.

 

 


Non riesco ad essere infelice

 

 

Daniele Buonpane

 

 

Poesia contemporanea

 

 

 

Acquista il libro: € 12,00

 

 

ISBN: 9788866470762 (ebook)

ISBN: 9788866470779

 

In questa raccolta di poesie un giovane poeta esprime attraverso i suoi versi tante emozioni intense, descrivendo con semplicità e naturalezza la condizione sociale e morale del nostro attuale tempo storico.

Buonpane scrive del suo vivere con molta franchezza, le sue poesie portano con sé sempre un forte senso d’amore per la vita e tanta speranza per il futuro, pur essendo come tutti, segnato dai dolori della vita, lui ha sempre una carica di positività. Il suo modo di comunicare è comunque originale e mai scontato. Riesce a parlare di tante cose avendo una visione universale della vita, senza mai lasciare i piccoli particolari, che egli osserva con il suo occhio sveglio e contemplativo.

 

 

I dialoghi dell'interpretazione

Studi in onore di Domenico Jervolino

 

  

a cura e con introduzione di M. Castagna, R. Pititto, S. Venezia

 

Interventi di: Angela Ales Bello, Lorenzo Altieri, Carlo Amirante, Alessandro Arienzo, Carlo Alberto Augieri, Gabriella Baptist, Louis Begioni, Gianfranco Borrelli, Angelo   Bottone, Vereno Brugiatelli, Vinicio Busacchi, Giuseppe Cacciatore, Daniele M. Cananzi, Giuseppe Cantillo, Marco Castagna, Fabio Ciaramelli, Francesco De Carolis, Catherine Goldenstein, Jean Greisch, Marcel Hénaff, Marco Ivaldo, Fabrizio Lomonaco, Giacomo Losito, Michele Malatesta, Piero, Marino, Giuseppe Martini, Eugenio Mazzarella, Aldo Maccariello, Riccardo Paparusso, Rocco Pititto, Salvatore Principe, Paul Ricœur, Simona Venezia, Renata Viti Cavaliere. 

  

 

 

Acquista il libro: € 35,00 

 

 

 ISBN: 9788866471103 (ebook)

 ISBN: 9788866471110

 

  

Prima ancora che un doveroso omaggio alla figura intellettuale e umana di Domenico Jervolino – per molti anni professore di Filosofia del Linguaggio e di Filosofia Teoretica presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” – I dialoghi dell’interpretazione sono l’attestazione del mutuo riconoscimento amicale che egli ha instaurato e sostenuto con tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo volume: una forte comunanza fatta di “tonalità affettive”, di “interesse” e di “cura”. Il volume non contiene soltanto un insieme di saggi su temi e autori vicini agli interessi del filosofo napoletano, ma anche una serie di letture, di veri e propri esercizi di filosofia, dedicati a chi, come Jervolino, è oltre che un teorico ed un intellettuale anche un vorace e appassionato ‘semplice’ lettore. Per riuscire a contenere la stratificata multiformità di sollecitazioni ricevute, il racconto di questo dono è stato incanalato in una serie di sezioni tematiche, per indirizzare il lettore nel caleidoscopico mondo teoretico ed ermeneutico di Jervolino.